proprietà e benefici dello zenzero

Proprietà e benefici dello zenzero

Lo zenzero va molto di moda e con ragione. I benefici per la salute di questo alimento includono rimedi contro la nausea, le infiammazioni, dolori di natura osteoarticolare, la cattiva digestione. Inoltre ha proprietà riconosciute nel tempo contro l’insorgere dei tumori, la sindrome premestruale, abbassa il colesterolo, combatte la stanchezza e fornisce dei micronutrienti essenziali per il nostro organismo.

Che cosa è lo zenzero

Lo zenzero è una radice da sempre usata nella cucina di tradizione orientale, come alimento completo o come spezia per condimenti quando grattata. Però si assomiglia molto alla curcuma, altra pianta con particolari proprietà.

A livello medicinale l’uso tradizionale ne ha fatto un medicamento immediato per la nausea e le vertigini. Se ti senti lo stomaco sottosopra è sufficiente mangiare un po’ di zenzero, anche candidato, per avvertire immediatamente un senso di sollievo. Negli ultimi anni ha guadagnato una reputazione in ambito sessuale, come sostanza che aumenta la produzione di testosterone, ma solo se consumato in grandi quantità. In questo articolo però intendiamo unicamente parlare delle prove scientifiche che hanno comprovato le proprietà e i benefici dello zenzero e non le opinioni di chi ne fa uso quotidiano, a livello aneddotico.

Lo zenzero ha importanti valori nutrizionali, contiene infatti:

  • Calcio
  • Fibre alimentari
  • Ferro
  • Magnesio
  • Potassio
  • Sodio
  • Vitamina B-6
  • Vitamina C

Considerando la presenza di questi importanti minerali e vitamine, non può sorprendere che dia dei benefici.

Lo zenzero calma la nausea

L’uso più comune è quello di sostanza che combatte la nausea. Provala se non ci credi: procurati dello zenzero candito o direttamente la radice, che si presente esteriormente dello stesso colore di una patata (anche all’interno il colore è quasi simile, solo più brillante). Non è un caso che esso viene utilizzato anche in preparati farmaceutici. In casa può essere consumato con un bicchiere d’acqua e limone, per aiutare lo stomaco. È utilissimo quindi a far passare la nausea durante la gravidanza. Una misura che va da 1 a 3 grammi è sufficiente a calmare gli effetti.

Lo zenzero ha un forte potere antinfiammatorio

Lo zenzero, come la sua parente curcuma, ha un effetto misurabile sui processi infiammatori del corpo – specialmente quelli associati all’osteoartrite. Lo zenzero sembra sopprimere i processi infiammatori durante e dopo il consumo, ma può anche essere applicato come trattamento topico liquido per il dolore, soprattutto quello di natura articolare. Gli effetti non sono paragonabili agli antidolorifici pesanti, ma hanno un significato statistico simile a quello dell’ibuprofene senza sortire alcuna irritazione allo stomaco.

Lo zenzero fa bene alle articolazioni

Come detto prima, lo zenzero applicato come soluzione topica ha quasi gli stessi effetti di farmaci riconosciuti come allevianti, come quelli non steroidei o come l’ibuprofene. I test hanno altresì dimostrato che i benefici non sono mero effetto placebo.

Lo zenzero assicura il benessere intestinale

Lo zenzero usato come spezia arricchendo gli alimenti (come la curcuma) fa bene alla digestione e riduce le possibilità di contrarre tumori sul tratto intestinale. Il consumo di zenzero protegge l’intestino dalle infiammazioni e aumenta la velocità della motilità gastrica. Digerisci più in fretta proteggendo l’intestino.

Lo zenzero ha effetti anti-tumorali

Lo zenzero all’interno della dieta ha effetti anche di lungo termine, ad esempio nella prevenzione del cancro al colon – retto. Questa forma di cancro è associata a una varietà di fattori dietetici, come il basso consumo di fibre e verdure e l’esagerato consumo di carni rosse lavorate. Associare lo zenzero non farà altro che ridurre questo rischio. Ma occhio alla dieta.

Lo zenzero fa bene ai dolori mestruali e ai crampi legati

Un effetto facilmente verificabile è quello sulla dismenorrea, cioè i dolori mestruali. In genere per combattere questo dolore si assumono farmaci non steroidei, che possono avere conseguenze negative a livello gastrico. Lo zenzero è una scelta naturale che calma i dolori e i crampi.

Lo zenzero tiene sotto controllo il colesterolo

Studi preliminari hanno dimostrato che lo zenzero favorisce un abbassamento del colesterolo cattivo, migliorando la salute del sangue e riducendo la possibilità di sviluppare le complicazioni associate all’ipertensione, l’infarto, l’ictus, l’aneurisma cerebrale. Il consumo regolare di zenzero ha profondi effetti dietetici aumentando la longevità dell’organismo.

Lo zenzero migliora la salute del cervello

Agisce sui rischi associati al Morbo di Alzheimer, migliora le capacità cognitive, compresa la memoria a breve e lungo termine.

Lo zenzero fa bene contro la stanchezza e i dolori muscolari

Grazie alla sua azione antinfiammatoria lo zenzero lenisce i dolori muscolari, favorisce il recupero muscolare, migliora la mobilità e l’equilibrio, soprattutto in presenza di sforzi fisici continuativi. Aiuta a recuperare durante gli stati influenzali.

Lo zenzero fa aumentare il testosterone

La diffusione dello zenzero nella dieta dei paesi occidentali ovviamente ha portato anche alla creazione di miti o opinioni non scientifiche. Una di queste, molto discussa, riguarda la capacità dello zenzero di aumentare il testosterone. In realtà a sostegno di questa tesi c’è un unico studio, del quale non sono state rivelate le esatte quantità di zenzero impiegate, per verificare se avessi effetti sulla salute riproduttiva e ormonale degli uomini.

Il campione rappresentativo utilizzato non è abbastanza largo per dare una parola definitiva. Se i livelli di testosterone sono bassi, un consumo regolare di zenzero potrebbe favorirne l’innalzamento.

Per chiudere, lo zenzero ha sicuramente effetti positivi per l’organismo. Lo si può consumare in polvere come condimento da aggiungere nelle insalate oppure grattugiato direttamente dalla radice sbucciata. Si conserva bene in cucina e dovrebbe essere presente se non altro come rimedio immediato contro la nausea. Lo zenzero candito, dal suo mix di piccante e dolce, è calorico e non dovrebbe essere consumato in eccesso.

(Visited 4 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *