I benefici del nuoto in piscina

Il nuoto è uno sport molto popolare. Nelle competizioni internazionali i nostri atleti si sono sempre fatti valere, grazie a classe, temperamento, eleganza. E non è strano essendo circondati dal mare. Ma ovviamente il nuoto non può essere relegato solo all’estate, soprattutto quando se ne vogliano apprezzare i benefici fisici e mentali.

Il nuoto è una attività ricreativa divertente per le persone di tutte le età, viene consigliato da bambini e agli anziani anche nei centri di riposo e di recupero. Il divertimento ovviamente mette di buon umore e fa rilassare. Dal punto di vista meramente sportivo esso viene praticato anche con nuotate improvvisate e semplicemente stando a galla e facendo tuffi. Dipende dalle età: il dorso e lo stile a farfalla sono i più praticati quando si tratta di divertirsi senza fare troppi sforzi.

Da un punto di vista competitivo invece il nuoto richiede molto impegno. Un nuotatore professionista vive ogni giorno in piscina, e non è detto che apprezzi sempre lo sforzo che fa. A volte deve fare 50-100-200 vasche al giorno, dipende dal tipo di sforzo che è chiamato a compiere in preparazione di grandi eventi come le Olimpiadi. In questo caso i benefici fisici sono evidenti dal momento che come attività impegna molto le articolazioni e la schiena e naturalmente migliora l’efficienza cardio-vascolare, per il continuo sforzo. I nuotatori professionisti comunque non sono dei privilegiati. I benefici del nuoto si possono avere anche a livello amatoriale.

  • Il nuoto infatti: mantiene il battito cardiaco in efficienza facilitando l’eliminazione degli stress di natura infiammatoria presenti nella muscolatura.
  • migliora la resistenza e la forza muscolare grazie all’intensità prodotta durante gli allenamenti.
  • aiuta a mantenere il peso sotto controllo, migliorando la circolazione, la salute del cuore e quella dei polmoni.
  • intensifica il tono muscolare, definisce la muscolatura e aumenta la forza dei muscoli e dell’intero corpo
  • garantisce un tipo di allenamento completo, nel senso che coinvolge svariati gruppi muscolari, le articolazioni, il collo e la schiena.
  • è una forma di esercizio che rilassa, fa stare bene di umore, allevia lo stress
  • migliora la coordinazione, la mobilità, l’equilibrio e la postura
  • migliora la flessibilità del corpo
  • è una forma di recupero fisioterapico naturale che non provoca infortuni e malanni.
  • il nuoto è rinfrescante soprattutto nella calda stagione.
  • è un’attività che si può fare tutto l’anno se ci sono piscine, e in tutti i luoghi a patto che siano sicuri come il mare e gli altri specchi d’acqua.

Alcuni consigli prima di praticare il nuoto:

  • Se decidi di frequentare una piscina, frequenta anche i corsi di nuoto per imparare a nuotare, così è meno pericoloso.
  • Se non nuoti in piscina ma in mare o nel lago evita di farlo quando c’è brutto tempo oppure se le condizioni del fondo non te lo permettono.
  • Prima di nuotare, come ogni attività fisica, fai del riscaldamento muscolare, dello stretching e bagnati cautamente prima di entrare in acqua, a meno che non faccia molto caldo.
  • Se è inverno, assicurati di fare nuoto in una piscina riscaldata.
  • Non sforzarti troppo, il nuoto si fa in un ambiente ostile come l’acqua, se sei stanco è bene riposarti. Non nuotare troppo distante dall’acqua in cui tocchi.
  • Se fai nuoto in piscina assicurati di aver fatto precedere iscrizione
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *