vantaggi e svantaggi frigo no frost

Vantaggi e svantaggi frigoriferi no-frost

I frigoriferi no-frost sono stati inventati per risolvere gli innumerevoli problemi causati dalla formazione di spessi strati di gelo che si sviluppano all’interno del congelatore. Il freezer normalmente è un ambiente più piccolo e contenuto del frigorifero, per cui può vedere ridotta la propria capacità se iniziano a formarsi delle vere e proprie lastre. Il design consente ai modelli no frost di lavorare in modo efficiente senza dover fare il classico sbrinamento manuale, necessario per i modelli con più anni. Ovviamente la tecnologia si paga, i frigoriferi senza no frost costano leggermente in meno. E questo è uno dei motivi che potrebbe essere decisivo nell’acquisto.

Vantaggi del frigorifero no frost

La bassa manutenzione è il principale. Aver un congelatore che non gela significa mettersi alle spalle quelle mattinate passate farlo sbrinare, risparmiando tempo e sforzo fisico e non mettendo a repentaglio la qualità dei cibi. Per mantenere in buono stato un frigorifero tradizionale è necessario che l’apparecchio si scongeli e si asciughi come minimo una volta l’anno. Se il funzionamento è difettoso potrebbe essere necessario farlo più volte. Lo sbrinamento può arrivare a richiedere anche 24 ore e deve essere programmato per evitare di buttare via del cibo. Con il frigorifero no frost questi problemi saranno ben presto dimenticati. È infatti sufficiente pulire il vanno una volta all’anno, con una soluzione di acqua calda e bicarbonato di sodio (ne basta un cucchiaio).

Il frigorifero no frost conserva meglio i cibi. Il congelatore non danneggia il cibo, come invece accade con il frigo tradizionale, quando si formano dei cristalli sulla loro superficie. L’aspetto del cibo non è dei più salutari, inoltre sa proprio di ghiaccio. Il no frost impedisce la formazione di cristalli di ghiaccio. I sacchetti per il congelamento lavorano al meglio perché non formandosi del ghiaccio, rendono le etichette più visibili, sapendo quindi quando consumare quel cibo in tutta sicurezza.

Con un nofrost c’è più spazio nel congelatore dal momento che non si accumula il ghiaccio tra le pareti. Tuttavia, i modelli no frost potrebbero avere un ventilatore che serve a convogliare aria fredda sullo scomparto del alimenti. C’è poi da considerare la tendenza delle persone a riempire in maniera eccessiva il freezer, perché si fa troppa spese o la si fa tutta in una volta sola. Bisogna sempre evitare il sovraccarico perché può portare a mal funzionamenti nel corso del tempo.

Svantaggi del frigorifero no frost

I congelatori tradizionali sono soggetti all’accumulo di ghiaccio perché i vapori d’acqua che si formano intorno alle bobine, si trasformano in liquido che si congela immediatamente considerando le basse temperature. I modelli antigelo prevedono questo fenomeno sbrinando lo scompartimento prima che si ghiacci, conservando i cibi a una temperatura sicura. Ma ovviamente questa tecnologia non viene gratis.

Un frigo no frost costa in media di più del frigo tradizionale. Quando vedete le offerte nei volantini delle grandi catene di elettrodomestici e notate i frigo in offerta, a basso prezzo, vi renderete conto che sono tutti della categoria tradizionale. Questo perché la tecnologia costa: un modello no frost utilizza un riscaldatore per fondere i cristalli di ghiaccio, un ventilatore per far circolare l’aria fredda e dei sensori di temperatura che monitorano l’accumulo di ghiaccio. La stessa tecnologia usata in areonautica per contrastare la presenza di ghiaccio sulle ali.

(Visited 20 times, 2 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *