Il limone, l’agrume della salute

Terzo in ordine di importanza dopo aranci e mandarini, i limone è uno degli agrumi più rilevanti tra i siti web che si occupano di salute e rimedi naturali. Oggi la produzione mondiale vede l’Italia tra le prime nazioni, con qualità autoctone molto apprezzate in tutto il mondo. La Sicilia è la regione che viene prima in mente per la coltivazione dell’agrume, che però grazie al clima schiettamente mediterraneo viene anche coltivato in Campania, Sardegna, Puglia e Basilicata.

Dal punto di vista della pianta essa è notoriamente forte, con foglie molto grandi e una fioritura che si sviluppa nel corso dell’anno in momenti differenti e più volte. È questo il motivo per cui esistono limoni di colore e forme diversi. Le produzioni avvengono in diverse epoche: si distinguono i limoni primofiore che sono quelli raccolti da settembre a maggio; i bianchetti solo da febbraio a maggio e infine i verdelli nel periodo opposto, da maggio a settembre.

Il frutto ha normalmente una forma ovale, spesso allungata con la classica buccia spessa e liscia, mentre il succo è impregnato del ben noto acido citrico. È a questo che vengono affibbiati quasi tutti i benefici relativi al consumo e all’utilizzo di limone. I limoni Eureka di produzione californiana sono quelli più consumati nel mondo. I limoni, a differenza delle arance, non vengono consumati come frutta normalmente, il motivo è nel fatto che hanno un sapore molto aspro e vengono quasi sempre destinati alla preparazione di bibite, succhi, concentrati per i condimenti e la produzione di essenze dalle scorze.

I limoni rappresentano una scorta naturale di vitamina C, che fin dai tempi remoti ha rappresentato uno scudo contro la deficienza di questa vitamina (scorbuto) essenziale per l’organismo umano. Gli agrumi fanno parte della dieta mediterranea, e in Italia il limone viene usato come condimento o additivo in preparazioni alimentari e bevande di tutti i tipi, compresi i liquori.

Quali sono i benefici dei limoni? Non vogliamo qui prendere il posto di siti che trattano meglio l’argomento, va detto che il limone gode di una fama eccellente, forse sproporzionata rispetto agli affettivi benefici. Il consumo giornaliero, sotto forma di spremuta, ha sicuramente dei lati positivi e negativi, ma certamente non può essere considerato alla stregua di un farmaco anti-tumorale o di una sorta di panacea contro tutti i mali. Normalmente si consiglia il consumo di acqua e limone per depurarsi, dimagrire, apportare nutrienti e vitamine, ridurre i livelli di acidità del sangue, purificare la pelle e fornire energia. Ma viene giudicato pericoloso per i denti, in quanto l’acido citrico corrode lo smalto.

(Visited 7 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *