Creare un time lapse: il luogo perfetto

creare un time lapse

Nell’ambito delle tecnologie audiovisive, in particolare della fotografia e delle riprese video, da un po’ di tempo si è fatta strada una tecnica davvero molto suggestiva ed interessante. Stiamo parlando del time lapse. Si tratta, ovviamente, di un termine di derivazione inglese che sta a significare ‘intervallo di tempo’. Dunque, con time-lapse si fa riferimento ad una tecnica di derivazione cinematografica che unisce sia foto che video. Cominciamo subito col dire che questa tecnica viene utilizzata soprattutto quando c’è bisogno di fotografare un oggetto oppure un fenomeno naturale. Ebbene, per fare un time lapse bisogna cominciare a scattare delle fotografie in sequenza dell’oggetto che è stato individuato. Le varie fotografie dovranno risultare divise le une dalle altre da un determinato arco di tempo. Tramite queste fotografie è necessario cogliere un cambiamento di un oggetto o di un fenomeno naturale, dunque una sorta di evoluzione che si verifica dal momento iniziale a quello finale. Una volta che tutte le fotografie sono state scattate esse verranno riunite in un unico filmato tramite un lavoro di montaggio. Il filmato finale darà agli osservatori la percezione e la sensazione di un tempo che scorre in maniera molto più veloce rispetto al normale. E’ una sensazione che viene avvertita a causa del fatto che un fotogramma vanta una frequenza di cattura minore rispetto ad una riproduzione. Il time-lapse, dunque, permetterà di cogliere diversi aspetti di un oggetto o di un fenomeno naturale, aspetti che non sempre o molto raramente l’occhio umano riesce a percepire.

Come scegliere il luogo per il time lapse

Il luogo che dovrà essere scelto per la creazione di un time lapse dipende soprattutto dal fenomeno che si vuole riprendere. Dunque, è importante che si scelga una posizione che permetta di osservare e riprendere in maniera perfetta l’oggetto. Bisogna, ovviamente, prestare molta attenzione al soggetto che si sceglie per il time lapse. Sarebbe importante non optare per oggetti che si muovono in maniera troppo rapida altrimenti il video finale non riuscirà a cogliere i dettagli dell’oggetto stesso. Una volta individuato il luogo perfetto per il time lapse è arrivato il momento di piazzare l’attrezzatura necessaria e di impostare in maniera corretta tutti i valori sui vostri dispositivi tecnologici.

Cosa utilizzare per creare un time lapse

Se si ha l’esigenza di creare un time lapse è importante sapere che c’è bisogno di possedere i giusti dispositivi, altrimenti potrebbe venire fuori un lavoro poco soddisfacente. Va da sé che l’elemento imprescindibile per la realizzazione del time lapse è dato dalla fotocamera. Altri due elementi non dovrebbero mai mancare: si tratta del treppiede che servirà a poggiare la fotocamera su un supporto stabile in una posizione ideale per fotografare la scena e dell’intervallometro. Tramite questo dispositivo è, infatti, possibile scattare in ripetizione le fotografie fissando anche l’intervallo di tempo che deve trascorrere tra uno scatto e l’altro nonché il numero di scatti necessari. E’ consigliato fare anche qualche scatto di prova prima di dare il via alla sequenza di foto. Per il video finale sarà possibile utilizzare i tanti software presenti sul web, molti dei quali disponibili in maniera del tutto gratuita.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Tecnologia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*