Allenare il cervello con le app

Uno dei consigli che ci sentiamo dare più speso è quello di “allenare la mente”. Seguendo questo vecchio consiglio sono nate numerose applicazioni che promettono di tenere in forma il cervello. Non va sottovalutato comunque l’impatto di questo vecchio modo di dire: i neurologi ad esempio ritengono che un buon metodo preventivo per evitare l’insorgere […]

Approfondisci

Le principali fobie, le paure irrazionali

Le fobie sono delle paure irrazionali verso qualcosa, un timore del tutto assurdo e inspiegabile, riconosciuto come tale dall’individuo che ne soffre verso animali, oggetti o situazioni che si verificano nel quotidiano. Ognuno di noi ha una paura irrazionale e alcune sono praticamente comuni al genere umano. Esistono dapprima le cosiddette fobie naturali, fisiologiche, dovute […]

Approfondisci

Come funziona la gelosia

A differenza del normale senso di perdita che possiamo avere rispetto a una persona amata, sia questo rapporto di tipo amoroso o semplicemente affettivo, la gelosia va molto oltre. Può riguardare una gamma di sentimenti, che vanno dal senso di perdita imminente fino all’orgoglio per il fatto che il proprio partner sia desiderato da altri. […]

Approfondisci

Gli oppiacei nella terapia del dolore

La natura della tossicodipendenza dell’uomo nei confronti di certe sostanze non può essere compresa se non si capisce il ruolo svolto dagli oppiacei. L’oppio è stato usato per migliaia di anni, quantunque soltanto agli dell’800 il chimico F. Sertuner riuscì a isolare l’ingrediente attivo, la morfina, denominata così da Morfeo, il dio del sonno. La […]

Approfondisci

La PNL non è una neuroscienza

Le neuroscienze sono un complesso di discipline che hanno per oggetto lo studio complessivo e globale del sistema nervoso. Ciò che ha ispirato lo studio globale è che l’analisi del comportamento animale – e in primo luogo dell’uomo – rivela come tutto ciò che facciamo sia il prodotto di un’attività nervosa, in particolare nel cervello, […]

Approfondisci

A proposito di balbuzie

Sono state proposte molte teorie per spiegare la balbuzie, che insorge per la prima volta, in modo marcato, in genere all’età di sei o sette anni, quando la comunicazione diventa più complessa anche per via delle interazioni scolastiche anche se compare fin dalle prime parole del bambino. Tra esse è ormai screditata l’ipotesi di un […]

Approfondisci